Nella finale del torneo Atp 250 di ’s-Hertogenbosch 2022 van Rijthoven batte nettamente in due set Medvedev

16 Giugno 2022
Sandro Columbaro

La giovane wild card olandese vince le prime partite Atp in carriera e scala ben 99 posti della classifica mondiale.

Sul campo centrale dell’Autotron Park di ’s-Hertogenbosch si è disputata la finale tra l’olandese Tim van Rijthoven n°205 che ha fatto suo il sogno di vincere il torneo che frequentava da ragazzino come spettatore contro Daniil Medvedev testa di serie n°1 del seeding.

Ha vinto Tim in due set. Nel primo il giovane olandese senza dimostrare il peso psicologico e con un gioco aggressivo è riuscito subito a portarsi avanti e contenere il ritorno del russo. Due break gli hanno consentito di chiudere la prima frazione in meno di quaranta minuti.

Anche nel secondo il giocatore di Roosendaal ha continuato a stupire con diversi vincenti e con ottime variazioni slice di rovescio. Il russo continuava a commettere troppi errori e Tim con le sue palle veloci e potenti è giunto ad un impronosticabile 5-0. Dopo aver fallito il primo match point è riuscito a chiudere nel settimo gioco vinto a 0.

La wild card olandese che ha battuto al primo turno il qualificato australiano Ebden e ai quarti Gaston è riuscito ad eliminare le prime tre teste di serie del seeding: Fritz (3) al secondo turno in tre combattuti set, Auger (2) in semifinale al tie-break del terzo set e Medvedev (1), come detto in finale.

In questa settimana da favola il giocatore olandese ha vinto in assoluto le prime partite Atp in carriera riuscendo a scalare ben 99 posti della classifica mondiale.

Medvedev, con bye al primo turno, ha battuto Simon al secondo e Ivashka ai quarti. Con il bielorusso Daniil ha rischiato nel corso del primo set. Una serie di break e controbreak hanno portato Ilya a set point senza sfruttarlo e consentendo al moscovita di chiudere al tie-break.

Nella partita di semifinale Medvedev ha battuto in due combattuti set il talentuoso mancino Mannarino che proprio qui vinse nel 2019 il suo unico torneo. I player hanno giocato quasi esclusivamente da fondo con Adrian che ha fatto diverse variazioni con delle incursioni a rete. I set, con diversi break e controbreak, hanno portato i player a giocarsi la vittoria negli ultimi giochi dove è prevalso non senza difficoltà il moscovita.

L’unico italiano presente nel tabellone principale era Seppi che vi è giunto dalle qualificazioni dopo aver battuto l’americano Klahn che partecipava con il ranking protetto e la wild card di casa Brouwer. L’altoatesino ha perso subito al primo turno con Mannarino ma dopo due combattuti tie-break.