Berrettini vince il prestigioso torneo del Queen’s battendo Norrie in finale

20 Giugno 2021
Sandro Columbaro

Berrettini testa di serie n°1, per la prima volta al Queen’s, vince il primo Atp 500 della carriera. Non un 500 qualunque perché il torneo che si gioca in questo club dal 1890 ha un albo di prestigio che comprende quasi tutti migliori della storia del tennis: Tilden, Laver, McEnroe, Djokovic solo per citarne alcuni.  E’ un onore per Berrettini, primo italiano, ad esservi inserito.

Norrie parte con un game perfetto al servizio. 1-0. Matteo apre con due ace. 1-1. Il romano non trova i tempi nella risposta. 2-1. Due doppi falli di Cameron contribuiscono in modo fondamentale al break del romano che si porta in vantaggio. 3-2. Game a 30. 4-2.

Norrie dopo il terzo doppio fallo gioca bene i punti successivi e tiene il servizio. 4-3. Servizi e diritti pesanti mantengono il romano in vantaggio. 5-3. L’inglese che gioca un buon game tiene a 15. 5-4. Matteo sfonda con la battuta e il diritto 30-15. Funziona anche il rovescio lungolinea. 40-15. Servizio vincente. 6-4.

Nel secondo set Cameron vince a 0 il game di apertura. 1-0. Matteo  contraccambia il favore. 1-1. Norrie ancora a 0. 2-1. 2-2. Fondamentale l’apporto della battuta. Gli scambi non si allungano quasi mai. Ho pochissimo da appuntare per chi risponde salvo che non riesce a fare punti. 3-2. Non voglio dire che il set sia noioso ma gli scambi sono troppo scarni per essere descritti compiutamente. 3-3.

Matteo vince il primo punto in risposta con un bel diritto lungolinea. 40-15. 4-3. Norrie si porta sul 15-30 ma Matteo è bravo e rimane concentrato. Chiude con un gran servizio. 4-4. Il peso di ciascun punto incomincia a farsi sentire. Un piccolo errore può fare la differenza. 15-30, 15-40. Doppia opportunità di break. Norrie si salva. Quattro punti consecutivi. 5-4. L’allievo di Santopadre conserva il gioco a 15. 5-5. Game giocato bene da entrambi ma vinto dall’inglese. 6-5. 15-30 per Norrie che è più intraprendente in risposta. Matteo recupera con due ace consecutivi. 6-6.

Tie-break. Risponde profondo l’inglese. 2-0. 2-1. 3-1. 4-1. Schemi vincenti di Norrie. Si gira sul 4-2. Ottimo attacco di Matteo. 4-3. Traiettoria a uscire dell’inglese sul servizio. 5-3. Cameron ancora serve bene e chiude incrociando con il diritto. 6-3. 6-4. 6-5. Norrie vince con molta attenzione uno dei pochi scambi del set. 7-5.  Si va al terzo.

Fondamentale per il romano tenere il proprio servizio. 1-0. Norrie dopo una prima parte del match nel quale è stato titubante incomincia a credere nell’impresa. 1-1. Tre punti diretti di Berrettini al servizio. 2-1. Si scambia di più. La tensione emotiva è molto alta anche da parte di Matteo che fa diversi errori che non faceva all’inizio del match. 2-2.

Tiene anche grazie al diciottesimo ace il servizio a 0. 3-2. 15-40. Due palle break Berrettini che l’inglese tenendo l’iniziativa è bravo a salvare. 40-40. Quattro punti consecutivi di Norrie. 3-3. 4-3. Cameron perde un game nel quale era in vantaggio 40-0. 5-3. Matteo serve per il match. Battute cariche. 30-0. Ace. 40-0. Ultimo servizio vincente. 6-3. Match. Bravo ad allungare nel momento finale.  

Nel 1985 Becker per la prima volta al Queen’s, come Berrettini quest’anno, vinse il titolo. Fece suo, unico nella storia , anche il torneo successivo. Succederà anche a Matteo?
Berrettini-Norrie 6-4 65-7 6-3

Nelle prossime ore scriverò della finale di Halle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.